Cari Soci e Amici, il Presidente del Comitato Provinciale di Padova della FISI, Vanni Ceccarello, ha inviato a tutti gli Sci Club della provincia di Padova e ai loro Soci, in particolare ai giovani atleti, una lettera aperta, riguardante questo difficile momento storico che la nostra società sta affrontando, compreso il mondo dello sport, a noi tanto caro.

Un augurio che tutta questa situazione si risolva positivamente e il prima possibile, e un incoraggiamento, ad affrontare questi momenti difficili con responsabilità, coraggio e fiducia.

 

 

"Padova 20 Aprile 2020

 

Oggetto: lettera aperta a tutti gli sci club e loro soci.

  

Salve a tutti,

Quest’anno non ci sarà la consueta “ Giornata dello sci Padovano” a causa del COVID-19.

Sento comunque la necessità di mandarvi un messaggio, visto che per diverso tempo non avremmo  la possibilità di vederci .

 Le premiazioni delle gare del “Città di Padova” le faremo in occasione dello Snowemberfest il 15 o il 22 di Novembre quindi tranquilli sarà una bella festa in compagnia, finalmente.

 Credo che quando questa emergenza sarà finita, saremo una società diversa, dal mio punto di vista sicuramente migliore.

 In questi momenti difficili, dove siamo costretti a fare cose che non eravamo abituati a fare e senza rendercene  conto, stiamo allenando il nostro cuore e il nostro Ego a risvegliare quei sentimenti che avevamo perso in questi anni; eravamo convinti di essere dei macigni e ci siamo riscoperti invece dei granelli di sabbia.

 Proprio granelli di sabbia, che una leggera brezza può spostare con facilità e, nei casi peggiori, far sparire.

 Quanti granelli sono spariti e spariranno purtroppo, ma quei granelli sono i nostri padri, nonni o amici.

 Non sprechiamo quindi questo tempo e, mi rivolgo ai ragazzi, parlate di più con i vostri nonni, scoprirete un mondo che non avreste mai immaginato. Telefonate loro, magari in videochiamata, per chi ne è capace e parlate con loro.

 Se li ascolterete, capirete cos’è la saggezza e soprattutto la tenerezza che solo un nonno sa darvi; una volta tanto non parlate, ma ascoltate, e fate tesoro della loro esperienza.

 Fatelo per voi, per il vostro futuro e per quello di questa Nazione, che ha bisogno della vostra freschezza accompagnata da quello che i vostri nonni vi possono tramandare, per non perdere le nostre tradizioni e poterle poi trasmettere alle generazioni che verranno.

 Se riuscirete a fare questo, sarete una generazione migliore della mia.

 Conto su di voi e ricordatevi sempre con grande orgoglio che siamo ITALIANI.

 Mi mancate tantissimo, non vedo l’ora di riabbracciavi e vedere i vostri meravigliosi sorrisi, che in questi anni mi hanno sempre dato una grande forza.

   

  Il vostro Presidente

   Vanni Ceccarello"